Discesa da Rocche Bianche a Quiliano, via Montagna


Percorso. 
Dal cippo saliamo la breve rampa che lo fronteggia dalla parte opposta della strada arrivando ad uno slargo. Qui prendiamo la stradina che si allontana in piano a destra (segnavia FIE r12). 


 

La strada continua a mezzacosta perdendo quota lentamente per un buon tratto. Superiamo qualche discesa più ripida ed arriviamo ad un bivio (km 2,6) dove trascuriamo il sentiero di sinistra (con segnavia r2) per scendere a destra, sempre seguendo il segnavia r12
Superato il punto più basso proseguiamo in salita. Giunti in località Cà Linà trascuriamo il sentiero che scende a sinistra e continuiamo a salire.
Percorriamo un lungo tratto con saliscendi fino ad arrivare ad un poco evidente colletto nel bosco (km 4,2). Qui il sentiero cambia versante e prosegue in discesa. 
Arriviamo rapidamente ad un evidente bivio (km 4,6). 
Trascuriamo il sentiero che scende a destra (vecchi segnavia cancellati) e prendiamo a sinistra la strada principale ( r12). Siamo su una strada forestale che, dopo il primo tratto in leggera salita, scende ad un tornante (km 5,4).
Trascuriamo i sentieri a sinistra che porterebbero alla strada dei 5 Ponti.
Continuiamo sulla strada che scende ad un incrocio dove andiamo a sinistra raggiungendo l´asfalto (km 6) e siamo ormai quasi a Montagna. 
La strada costeggia il cimitero (è possibile scendere per la ripida stradina antistante, prima con fondo in cemento, poi difficile sentierino) ed arriviamo nella piazza del paese (km 7,3). 
Percorriamo la rotatoria per pochi metri e svoltiamo a destra nella strada che costeggia le case. Dopo una salita incontriamo la strada che, da destra, arriva dal paese (km 7,5). Qui lasciamo l'asfalto e svoltiamo a sinistra entrando in una mulattiera sterrata (segnavia FIE r28).
Scendiamo con fondo in cemento ad un bivio dove andiamo a destra. Il largo sentiero attraversa uliveti e prati e scende senza troppe difficoltà entrando nel bosco. La pendenza aumenta mentre il fondo peggiora ma restiamo in sella fino al termine della discesa (km 8,3) ad un ponte.
Lasciamo a destra un sentiero ed attraversiamo il ponte andando a sinistra dopo l'attraversamento. Un bel sentiero costeggia il torrente e raggiunge il bivio (km 8,6) dove arriva l'itinerario 28. In comune con quello proseguiamo sul sentiero sulla riva del torrente Dané. Il sentiero prosegue lungamente quasi pianeggiante sulla riva destra. Ad un bivio (km 10,2) teniamo la sinistra e scendiamo a due guadi ravvicinati.
Superiamo uno slargo e scendiamo al terzo guado (km 10,6; anche ponticello) ormai alle case di Mulino.
Passiamo tra le case e saliamo alla strada provinciale (km 10,7) che seguiamo a destra fino a Quiliano (km 12,4).
Dislivello: - 640 m. 
Ciclabilità: 100% 
Osservazioni:
Asfalto: 26% 
tratto da http://www.liguriabike.it